Indice del forum

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Ma quanto lavora il tuo cavallo ?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Governo e addestramento
Precedente :: Successivo  

Dove collochi il tuo lallo ?
A
11%
 11%  [ 1 ]
B
88%
 88%  [ 8 ]
C
0%
 0%  [ 0 ]
D
0%
 0%  [ 0 ]
Voti Totali : 9

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Mag 24, 2017 5:36 pm    Oggetto: Ads

Top
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Ven Set 09, 2011 11:10 pm    Oggetto: Ma quanto lavora il tuo cavallo ? Rispondi citando

Per comporre una razione, e' necessario prendere in esame molti fattori: eta', razza, paddock o box, lavoro, ecc.

Proviamo ad analizzare solo uno di questi elementi: il lavoro.

Il lavoro che il cavallo fa puo' essere diviso in questo modo:

A - nessun lavoro (cavallo al pascolo che non fa alcun tipo di attivita' assieme all'uomo. Non e' montato ne attaccato).

B – lavoro leggero (1 o 2 ore di lavoro giornaliero, paddock almeno 6 ore giornaliere. Passeggiata di 3 o 4 ore al sabato e alla domenica oppure attaccato per altrettante ore)

C – lavoro medio (5 o 6 ore di lavoro giornaliero, paddock almeno 6 ore e passeggiata al sabato e alla domenica di 8 ore ogni giorno oppure attaccato per il tempo equivalente)

D – lavoro pesante (cavallo che tira un carro, slitta o simili, anche superiore al proprio peso di almeno 2 volte, ogni giorno, sabato e domenica compresi. Oppure lavora nei boschi o in agricoltura: arare, erpicare e cosi' via, dall'alba al tramonto).

Io vi dico che non esiste cavallo “domestico” appartenente al livello D.

Non va preso in considerazione, forse solo alcuni cavalli sottoposti a fortissimo stress. Solo casi estremi.

Vi faccio un esempio, che mi ha indicato il mio amico Franco Belmonte: il 7.mo cavalleggeri, quello di Custer per intenderci, aveva questo ruolino di marcia:

18 ore di cammino giornaliere, al passo o al trotto, con cavaliere, il soldato, armato di tutto punto, affardellato con tutto l'equipaggiamento che gli competeva.

Al termine della marcia, il cavallo aveva a disposizione solo 6 ore di pascolo di prateria, in genere di notte, o di cortecce d'albero che il soldato gli doveva procurare.

Il cavallo doveva essere sempre pronto alla battaglia, come il soldato d'altronde, e quindi galoppare e fare tutto quello che gli veniva richiesto.

Ora ditemi quale "lallo", termine che non mi piace assolutamente ma che in questo caso uso, possa rientrare in questo gruppo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Ven Set 09, 2011 11:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dimenticavo:

non barate !!
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Site Admin


Registrato: 20/03/07 22:27
Messaggi: 1769
Residenza: Piemonte- Torino- Sciolze

MessaggioInviato: Dom Set 11, 2011 7:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

io devo già trovare un discreto numero di cavalli che rientrino nell'opzione b..
perchè già le mie lavorano si e no 4-5 ore a settimana, figuriamoci solo il picco della domenica..

e così la media dei cavalli che esce in concorso non ha un monte ore così elevato..
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 12:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

rhox ha scritto:
io devo già trovare un discreto numero di cavalli che rientrino nell'opzione b..
perchè già le mie lavorano si e no 4-5 ore a settimana, figuriamoci solo il picco della domenica..

e così la media dei cavalli che esce in concorso non ha un monte ore così elevato..

Gia', proprio quello che pensavo.

Forse la scaletta dovrebbe essere rivista in questo modo:

A - nessun lavoro
A1 - 2,3 ore di lavoro settimanale, e passeggiatina di 1, 2 ore al sabato e alla domenica oppure concorso domenicale
A2 - 5 ore di lavoro settimanale e poi come A1
B - vedi tabella

Il proseguo del mio post riguarda il "come" e "quanto" somministrare come alimentazione a cavalli che rientrino nelle diverse categorie.
Forse potro' sembrare pesante e ripetitivo, ma continuo a trovarmi di fronte ad errori madornali, false convinzioni, "alimentiamo da sempre in questo modo e va tutto bene", sono sempre casi che rientrano semplicemente in una "mania" alimentare.

Ho letto nel forum di un cavallo scalzo con un attacco di laminite. Mi chiedo come questo sia possibile. Il primo pensiero del pareggiatore deve essere quello di sistemare l'alimentazione, prima ancora di lavorare sul piede. Se questo non viene fatto e' perche' il pareggiatore non ha capito bene cosa significhi tenere un cavallo scalzo. Non si scappa !!
Fino a che questa cosa non sia ben entrata nella testa di chi vuole il cavallo senza ferri, sicuramente, prima o poi, riferrera' !

Vuoi che lo faccia perche' il vet., che evidentemente non conosce le necessita' dei cavalli scalzi, propone la ferratura "correttiva", oppure perche' il cavallo e' seguito da un maniscalco che, a sua volta, non sa bene cosa fare in casi del genere, e mette due bei ferri con i talloni rialzati asserendo che "abbiamo sempre fatto in questo modo", o per insicurezza, o altri casi del genere, il risultato e' sempre lo stesso. Cavallo con problemi. Non dimentichiamo che il ferro e' stato definito come il "grande mascheratore". Non porta a guarigione, mai, nasconde solo il problema e fino al punto del non ritorno.

Se vi interessa, vi indico come alimentare il vostro cavallo scalzo, annullando, di fatto, casi di laminite derivanti da errata alimentazione.

Gruppo A: solo pascolo. Massimo 3 ore al giorno poi paddock senza erba. Oppure 10/14 Kg di fieno di prato stabile al giorno. Bilanciatore minerale/vitaminico.
Gruppo A1: come tab. A.
Gruppo A2: come tab. A1 e aggiungere, se necessario g 300 di avena o 100 g di olio vegetale. Fieno a volonta'.
Gruppo B: come A2, ma fino a un massimo di 500 g avena e 150 g di olio.
Gruppo C: come A2, fino a un massimo di Kg 1 di avena e 300 g di olio.

Avena intera, asciutta, cruda.
Bilanciatore sempre.
Fieno a volonta'.

P.S. A dire la verita' speravo in un maggiore interesse su questo argomento. Ma tant'e' ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cilla



Registrato: 30/06/11 10:49
Messaggi: 98
Residenza: Liguria

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 1:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Allora io mi ero marcata B ma sono A1...come alimentazione comunque ci siamo...per fortuna!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
rhox
Site Admin


Registrato: 20/03/07 22:27
Messaggi: 1769
Residenza: Piemonte- Torino- Sciolze

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 3:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

penso che il forum soffra ancora un pochino del rientro estivo come utenti..

per il resto alberto la tua alimentazione indicata la ricavi dall'esperienza e dalle varie tabelle? come ti comporti con quei cavalli che assimilano poco o male (a prescindere dai vermifughi e dalle visite dentistiche: malformazioni della bocca, cattiva masticazione, problemi digestivi, ecc)?
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
GeG



Registrato: 05/01/10 20:06
Messaggi: 586
Residenza: Toscana (LI)

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 4:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me c'è anche che le categorie di lavoro sono troppo distanti l'una dall'altra, magari con l'aggiunta dei "livelli" A1 e A2 il sondaggio diventa un po' più realistico e chi legge riesce meglio a collocare il proprio cavallo Wink

Mi chiedo anche io che discorso vale per i cavalli che assimilano poco o male.

_________________
Giulia
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
GeG



Registrato: 05/01/10 20:06
Messaggi: 586
Residenza: Toscana (LI)

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 4:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ah dimenticavo una cosa che non mi torna
Alberto ha scritto:
Gruppo A: solo pascolo. Massimo 3 ore al giorno poi paddock senza erba. Oppure 10/14 Kg di fieno di prato stabile al giorno. Bilanciatore minerale/vitaminico.

Non ho capito per i cavali al pascolo come li gestiresti.. pascolano per 3 ore e poi non mangiano nulla nelle restanti 21 ore della giornata??

_________________
Giulia
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 7:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

rhox ha scritto:
per il resto alberto la tua alimentazione indicata la ricavi dall'esperienza e dalle varie tabelle?

Dall'esperienza fatta direttamente su migliaia di cavalli (non scherzo ;o), dall'esame di centinaia di tabelle redatte da decine di nutrizionisti o presunti tali, e, alla fine, dalla sintesi che ho fatto, dettata soprattutto dal buon senso, partendo da questi elementi e dalla sperimentazione condotta sui miei cavalli da 25 anni, circa 60 soggetti di rezze diverse. Posso anche aggiungere centinaia di analisi di terreni e alimenti, acqua compresa

Non so se avete notato, ma l'elenco degli alimenti che ho preso in esame e' limitato a 3:

fieno di prato
avena
bilanciatore

e meglio aggiungerne un quarto, l'acqua.

Questo non vi dice nulla ?

Citazione:
come ti comporti con quei cavalli che assimilano poco o male (a prescindere dai vermifughi e dalle visite dentistiche: malformazioni della bocca, cattiva masticazione, problemi digestivi, ecc)?

Se ti rivolgi ad un dietologo perche' hai deciso di dimagrire, la prima domanda che ti viene fatta e' se hai delle patologie in atto. Se hai il diabete, oppure malattie croniche o cronicizzate o altre comunque gravi, verranno fatte delle scelte ben precise su cosa consigliarti come alimentazione.

Nel nostro caso, mi riferisco ad animali sani, senza particolari malattie o stati fisici che possano interferire negativamente. Parlo per la maggior parte dei cavalli, direi il 98%, non meno.

Mi dici come fai a stabilire che il tuo cavallo assimila male ? che genere di problemi digestivi accusa ? dimagrisce ? ha il pelo brutto ?
Credo che la cura in questo caso sia solo passare ad una alimentazione corretta e il problema si risolve da solo.
Al massimo puoi aiutarlo in una fase iniziale con lieviti o arricchitori della flora batterica intestinale.

Ovviamente su tu alimenti il tuo cavallo con erba medica, fioccati e mangimi, carote e mele a go' go', e cose del genere, avrai un cavallo che, prima o poi, smette di assimilare e comincera' a deperire. Gli alimenti molli fan si che mastichi sempre meno e ti troverai con problemi ai denti.

Se ha una malformazione alla bocca e' una cosa diversa, la cattiva masticazione puo' derivare da questo.
In genere l'intervento del dentista non e' necessario se il cavallo alimentato con fieno e avena. La prolungata, normale, masticazione consuma i denti sufficientemente.
Se non pascola o pascola poco, potrebbe presentare un allungamento degli incisivi eccessivo, specialmente nei cavalli vecchi, dai 25 in su. In questo caso l'intervento del dentista e' necessario.

Ribadisco il concetto, in questa vorrei parlare di cavalli sani.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 7:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

GeG ha scritto:
Ah dimenticavo una cosa che non mi torna
Non ho capito per i cavali al pascolo come li gestiresti.. pascolano per 3 ore e poi non mangiano nulla nelle restanti 21 ore della giornata??

Mi spiego meglio.

Per i cavalli del gruppo A e A1, 3 ore di pascolo sono piu' che sufficienti per coprirne i fabbisogni alimentari.
Gestiscili come meglio credi.
Non ho detto che che queste 3 ore debbano essere consecutive, andrebbe contro una caratteristica peculiare del cavallo che, in natura, pascola almeno 18 ore.
Pero' questi tempi hanno valore solo se pascola su terreni aridi con poca erba a disposizione e, per lo piu', secca.
Tundre, savane, praterie; vale anche per tutti gli equidi, le zebre ad esempio, che come numero sono decisamente piu' elevati degli equini.

Se il pascolo e' ricco, cambia tutto. 3 ore bastano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
GeG



Registrato: 05/01/10 20:06
Messaggi: 586
Residenza: Toscana (LI)

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 9:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Magari a coprire i fabbisogni alimentari in via teorica sì.. ma la fisiologia dell'apparato digerente di un cavallo non è fatta per alimentarsi con questi tempi.. io direi che se i pascoli son veramente così carichi semplicemente non sono idonei a farci pascolare un cavallo (volendolo mantenere sano ed "efficiente").

Per il resto sono abbastanza in linea con te..

_________________
Giulia
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
India83



Registrato: 31/01/11 21:39
Messaggi: 32
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Dom Nov 27, 2011 12:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Interessante questo post, mi colpisce dato che ho sempre avuto dubbi e problemi sull'alimentazione da quando ho sferrato.

Il mio cavallo rientra nella categoria A2: lavora di media 5/6 ore la settimana in campo (lavoro in piano e s.o.) + passeggiata di 2 ore circa il sabato e la domenica.
quindi.... maremma, ancora non ci siamo con l'alimentazione.
c'è da ridurre ancora: sta in media 6 ore al giorno in paddock arido con un'altro cavallo, fieno 3 volte al giorno (non so le quantità, variano in base al groom che distribuisce), 2 kg di avena nera intera al giorno.
Lo so che l'avena è troppa, è già stata ridotta rispetto a prima quando gliene venivano somministrati 3.5 kg + erba medica, a mia insaputa, ma i groom qui hanno le loro idee che è difficile fargliele cambiare. Mad

Effettivamente il pareggiatore ha notato delle cerchiature all'ultimo pareggio, molto lievi, ma sicuramente dovute ad un' alimentazione eccessiva.

Potrei mantenere questa alimentazione aumentando il carico di lavoro?

Già che ci sono, una domanda: cosa ne pensate del pastone con i semi di lino? è bene somministrarlo una volta ogni tanto?
può risolvere problemi di stitichezza?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Governo e addestramento Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.359