Indice del forum

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Cosa mangiano i vostri cavalli?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Governo e addestramento
Precedente :: Successivo  

cosa date da mangiare ai vostri cavalli?
solo fieno a volontà
35%
 35%  [ 7 ]
fieno a volontà + cereali
40%
 40%  [ 8 ]
fieno razionato + cereali
25%
 25%  [ 5 ]
fieno a volontà + integratori
0%
 0%  [ 0 ]
Voti Totali : 20

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Giu 28, 2017 2:01 am    Oggetto: Ads

Top
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Mer Dic 09, 2009 7:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

§Julia§ ha scritto:
...volevo dire 500 g, non 550, mi è scappato un cinque... Rolling Eyes
Ad ogni modo, ho letto del bilanciatore che vendi nel tuo negozio on line (http://www.negozioequitazione.com , è questo, vero?) in un'altra discussione qui sul forum... posso sapere che vitamine-minerali ha?

Si, puoi benissimo fare i nomi dei prodotti.

Il mio e' un integratore che nasce "sul campo" intendendo proprio che ho dovuto farlo perche' non ne esisteva uno uguale.

ESEMPIO DI INTEGRAZIONE MINERALE-VITAMINICA
IL “BILANCIATORE©


Vitamina A UI 3.500.000
Vitamina E (alfa-tocof) mg 60.000
Ca % 9,5
P % 4,5
Na % 5
Mg % 3,2
Mn mg 31.250
Cu mg 3.500
Co mg 80
Zn mg 32.500
J mg 162
Se mg 100
Metionina mg 50.000
Biotina mg 2.000


• non vi e’ presenza di ferro
• non vi e’ presenza di vitamina D
• livello di Zn molto elevato
• livello di Cu molto elevato
• dosaggio molto alto di vitamina A
• dosaggio molto alto di vitamina E
• massiccia presenza di Metionina e Biotina
• La vitamina E, unita al Se, ha dimostrato una buona azione antiossidante e pertanto contrasta la formazione dei radicali liberi, molecole instabili che si formano in seguito alle reazioni chimiche che avvengono nell'organismo. Quindi, azione sui muscoli.
• La forte presenza di Metionina e Biotina indica un integrazione particolarmente mirata alla qualita’ dell’unghia e del pelo.
• Zn e Cu bilanciano il ferro, presente in dosi massicce nei fieni tipicamente sud europei. Le forme anemiche nel cavallo sono dovute a carenze di questi minerali piu’ che a carenza di Fe. Quindi, niente anemie.
• Il Cu interviene nella crescita tendinea, lo zinco è essenziale per la salute del cavallo. Quando l’assorbimento e’ troppo poco, vi e’ una piu’ lente guarigione delle ferite e dolore superficiale. Una scarsità di zinco puo' persino causare difetti alla nascita. Crescita piu’ regolare.
• La mancanza di vitamina D sta a significare che si e’ tenuto conto delle condizioni climatiche italiane e sud europee. I raggi solari sono responsabili del fissaggio della vitamina D attraverso la pelle, e’ sufficiente un’esposizione di poco tempo per accumularne grandi dosi. Quindi, niente depositi di calcio indesiderati (attorno alle coronarie, ad esempio).
• L’alta presenza di J rende l’integratore adatto anche a cavalli che sono lontani dal mare, (Alpi, regioni piu’ continentali). Regolarizza la funzione tiroidea.


Il bilanciamento vitaminico-minerale ha come principali effetti:

• Ottimizzazione del metabolismo
• Attivita’ antiossidante
• Potenziamento delle difese immunitarie
• Diminuzione dei processi infiammatori
• Reale bilanciamento della razione
• Livelli ottimali di energia, proteina grezza, Ca, P, lisina e oligoelementi
• Diretto smaltimento delle eccedenze
Top
Profilo Invia messaggio privato
§Julia§



Registrato: 06/08/07 15:08
Messaggi: 41
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Mer Dic 09, 2009 9:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alberto ha scritto:
§Julia§ ha scritto:
...volevo dire 500 g, non 550, mi è scappato un cinque... Rolling Eyes
Ad ogni modo, ho letto del bilanciatore che vendi nel tuo negozio on line (http://www.negozioequitazione.com , è questo, vero?) in un'altra discussione qui sul forum... posso sapere che vitamine-minerali ha?

Si, puoi benissimo fare i nomi dei prodotti.

Il mio e' un integratore che nasce "sul campo" intendendo proprio che ho dovuto farlo perche' non ne esisteva uno uguale.

ESEMPIO DI INTEGRAZIONE MINERALE-VITAMINICA
IL “BILANCIATORE©


Vitamina A UI 3.500.000
Vitamina E (alfa-tocof) mg 60.000
Ca % 9,5
P % 4,5
Na % 5
Mg % 3,2
Mn mg 31.250
Cu mg 3.500
Co mg 80
Zn mg 32.500
J mg 162
Se mg 100
Metionina mg 50.000
Biotina mg 2.000


• non vi e’ presenza di ferro
• non vi e’ presenza di vitamina D
• livello di Zn molto elevato
• livello di Cu molto elevato
• dosaggio molto alto di vitamina A
• dosaggio molto alto di vitamina E
• massiccia presenza di Metionina e Biotina
• La vitamina E, unita al Se, ha dimostrato una buona azione antiossidante e pertanto contrasta la formazione dei radicali liberi, molecole instabili che si formano in seguito alle reazioni chimiche che avvengono nell'organismo. Quindi, azione sui muscoli.
• La forte presenza di Metionina e Biotina indica un integrazione particolarmente mirata alla qualita’ dell’unghia e del pelo.
• Zn e Cu bilanciano il ferro, presente in dosi massicce nei fieni tipicamente sud europei. Le forme anemiche nel cavallo sono dovute a carenze di questi minerali piu’ che a carenza di Fe. Quindi, niente anemie.
• Il Cu interviene nella crescita tendinea, lo zinco è essenziale per la salute del cavallo. Quando l’assorbimento e’ troppo poco, vi e’ una piu’ lente guarigione delle ferite e dolore superficiale. Una scarsità di zinco puo' persino causare difetti alla nascita. Crescita piu’ regolare.
• La mancanza di vitamina D sta a significare che si e’ tenuto conto delle condizioni climatiche italiane e sud europee. I raggi solari sono responsabili del fissaggio della vitamina D attraverso la pelle, e’ sufficiente un’esposizione di poco tempo per accumularne grandi dosi. Quindi, niente depositi di calcio indesiderati (attorno alle coronarie, ad esempio).
• L’alta presenza di J rende l’integratore adatto anche a cavalli che sono lontani dal mare, (Alpi, regioni piu’ continentali). Regolarizza la funzione tiroidea.


Il bilanciamento vitaminico-minerale ha come principali effetti:

• Ottimizzazione del metabolismo
• Attivita’ antiossidante
• Potenziamento delle difese immunitarie
• Diminuzione dei processi infiammatori
• Reale bilanciamento della razione
• Livelli ottimali di energia, proteina grezza, Ca, P, lisina e oligoelementi
• Diretto smaltimento delle eccedenze


Beh, effettivamente ho fatto una, seppur breve, ricerca in internet e un integratore COSI' non l'ho trovato. E, soprattutto, devo ammettere che il costo è davvero irrisorio paragonato alle carte da 100 euro, o poco meno, che bisogna uscire per un qualunque prodotto della sterivet o simili. Però, fossi in te, io scriverei la composizione del tuo “BILANCIATORE©” sul sito, giusto per fare rendere conto alla gente con che prodotto ha a che fare... il mio è un consiglio prettamente "pubblicitario" Laughing

Detto ciò, ti ringrazio tanto, proverò ad alimentare il mio cavallo con fieno a volonta, 500 g di avena secca e intera + integratore. E acqua, naturalmente. Magari tra qualche mese scriverò qui sul forum per aggiornarvi.

Ultima cosa: nel caso in cui il mio cavallo andasse incontro ad uno sforzo fisico superiore all'oretta di lavoro in piano (leggasi lunghe passeggiate, concorsi, allenamento più intenso), cosa faccio? Aumento l'avena o, come ho letto in uno dei tuoi interventi su questo forum (sperando di non aver interpretato male), la sostituisco (per quel giorno) con qualcos'altro?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Mer Dic 09, 2009 10:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

§Julia§ ha scritto:

Ultima cosa: nel caso in cui il mio cavallo andasse incontro ad uno sforzo fisico superiore all'oretta di lavoro in piano (leggasi lunghe passeggiate, concorsi, allenamento più intenso), cosa faccio? Aumento l'avena o, come ho letto in uno dei tuoi interventi su questo forum (sperando di non aver interpretato male), la sostituisco (per quel giorno) con qualcos'altro?

Un consiglio sui "quote". Quando si riporta un messaggio conviene sempre estrapolare la parte che interessa, altrimenti diventa una continua ripetizione.

Detto questo, veniamo al nostro argomento. Una domanda, se vai a giocare a tennis e prevedi di fare una bella partita diciamo di 2 ore, cosa fai ? Ti abboffi di pasta e una mega bistecca con insalata ben condita aggiungendo poi formaggio e una fetta bella di torta alla crema con panna, 2 o 3 bicchieri di vino, caffe' e ammazzacaffe' o stai leggera ?
La risposta e' ovvia. Lo stesso vale per il cavallo, semmai al termine della fatica, si fa per dire, un pugno di avena in piu', ma giusto un pugno. Se la cosa diventa continuativa allora e' un discorso diverso.

Non penso di aver detto di sostituire l'avena, forse posso aver indicato altri alimenti possibili che hanno un apporto energetico simile, ad esempio le polpe di barbabietola disidratare o il riso.
Questi alimenti sono ottimi per alimentare un cavallo, pero' si parla di cavallo atleta, non il cavallo domestico che lavora poco. Sono alimenti che vanno dosati con attenzione e, se possibile, gestiti non in modo "fai da te", ma da un alimentarista.
La regola aurea e' questa: meno variazioni fai e meglio il tuo cavallo sta ! Infatti parlo sempre di "alimentazione semplice".

Grazie per il consiglio pubblicitario ;o) Il costo del bilanciatore e' basso perche' i minerali e le vitamine costano poco e non ho costi aggiuntivi e nemmeno li voglio avere. Mi limito a informare che esiste.

Vorrei aggiungere una cosa importante. Non e' il cavallo che deve essere integrato, sono gli alimenti a dover essere bilanciati.
Questo significa semplicemente che l'integrazione deve essere fornita tutti i giorni, proprio perche' gli alimenti sono carenti o eccedenti di un determinato elemento (vedi ferro).
Nella mia scuderia, piu' di 60 cavalli, e' una pratica che avviene da 3 lustri almeno. Tutte le analisi del sangue fatte non hanno mai dato valori alterati, tanto che abbiamo smesso di farle.

Ancora una cosa, i nostri cavalli non hanno bisogno dell'intervento del dentista, da almeno 15 anni. Poiche' sono alimentati con fieni grossolani e granaglie intere, asciutte e crude, praticamente "autopareggiano" i denti. Senza nulla voler togliere al veterinario dentista e al suo lavoro, posso solo dirti che in questi anni abbiamo risparmiato quasi 100.000 euro, e soprattutto abbiamo i cavalli in perfetta salute.
Top
Profilo Invia messaggio privato
jack m



Registrato: 04/06/09 12:40
Messaggi: 68

MessaggioInviato: Mer Dic 09, 2009 11:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io ho due cavalle che vivono al paddock ora non sono in lavoro perchè in dolce attesa Laughing Speriamo che tutto vada per il meglio! Una delle due cavalle ha 10 anni, mentre l'altra ne ha 5, vivendo in paddock hanno sempre il rotoballa di prato stabile a disposizione, di solito somministro circa 500 g di avena al giorno, ma adesso visto che sono in gravidanza sto gradualmente aumentando le razioni, in questo momento sono circa a 700 grammi al giorno, a ciascuna delle cavalle. Qualche volta somministro erba medica di secondo sfalcio in quantità minime al posto del fieno di prato stabile.

Ricordo di aver letto qualche tempo fa (non ricordo dove scusate!) che la somministrazione di fieno ed avena inducesse il cavallo ad una sorta di disturbo chiamato Avitaminosi A ( Che addirittura può provocare turbe all'apparato riproduttore) o qualcosa del genere! Illuminatemi al riguardo.

Io ho sempre saputo che l'avena è uno dei migliori alimenti per cavalli, personalmente, mio parere da appassionato e non di alimentarista equino, penso che sia migliore di tutti gli alimenti schiacciati che si trovano in commercio, ( che tra l'altro sono prodotti con mais OGM) prodotti oggi e somministrati almeno dopo una settimana dal confezionamento, ciò vale a dire che il prodotto confezionato ha perso tutte le caratteristiche nutrizionali e quindi serve solo per RIEMPIRE il cavallo senza apportare nessun valore nutritivo. Che ne pensate? Premetto che ho i cavalli per passione, non lavoro nel mondo dei cavalli, queste poche righe che ho scritto sono solo il frutto di letture varie effettuate nel tempo su riviste etc.. Un Saluto a tutti
Top
Profilo Invia messaggio privato
§Julia§



Registrato: 06/08/07 15:08
Messaggi: 41
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 2:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Alberto ha scritto:

Una domanda, se vai a giocare a tennis e prevedi di fare una bella partita diciamo di 2 ore, cosa fai ? Ti abboffi di pasta e una mega bistecca con insalata ben condita aggiungendo poi formaggio e una fetta bella di torta alla crema con panna, 2 o 3 bicchieri di vino, caffe' e ammazzacaffe' o stai leggera ?
La risposta e' ovvia. Lo stesso vale per il cavallo, semmai al termine della fatica, si fa per dire, un pugno di avena in piu', ma giusto un pugno. Se la cosa diventa continuativa allora e' un discorso diverso.


Beh, si, la risposta è abbastanza ovvia Laughing In realtà mi ero espressa male, nella mia testa avevo sottointeso "al termine del lavoro", non prima, giusto per seguire appunto un discorso logico...

Alberto ha scritto:

Non penso di aver detto di sostituire l'avena, forse posso aver indicato altri alimenti possibili che hanno un apporto energetico simile, ad esempio le polpe di barbabietola disidratare o il riso.


Chiedo venia, avevo frainteso ciò che hai scritto nella discussione "Alimenti altamente energetici":

Alberto ha scritto:

Questi alimenti vanno usati con attenzione e oculatezza evitando qualsiasi abuso. Vanno somministrati in sostituzione dell'avena e non come aggiunta alla razione stessa.


Avevo capito che, in casi particolari (lunghi trekking, allenamenti particolarmente intensi), e limitatamente ai singoli casi, si può sostituire l'avena con polpe di barbabietola essiccate, olio vegetale, ecc.

Detto ciò, ti ringrazio per la tua cordiale disponibilità,
Giulia Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
zelenka



Registrato: 12/08/08 15:29
Messaggi: 291
Residenza: Slovenia

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 12:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alberto,

anch'io ti consiglio di mettere i valori sul sito. Se mi scrivi un po di cose, tipo quanto kg sono e le razioni giornaliere, posso scriverlo sul barefoot forum Sloveno cosi ti faccio un po di pubblicita.

Per il mio tipo di terreno (carso) purtroppo non va bene (troppo Ca in generale a confronto del Mg, P). Per i non-carsiani pero forse andrebbe bene.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 4:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per Julia:

in realta' meno variazioni fai alla la razione del tuo cavallo, meglio e'. A rigor di logica il cavallo dovrebbe mangiare sempre le stesse cose e, possibilmente, sempre negli stessi orari, durante tutto l'anno. Nessuna variazione, niente pastoni specialmente se caldi, niente crusche, sono veleni per il cavallo, in pratica niente invenzioni.
La sostituzione dell'avena nella razione e' piu' un fatto legato all'uomo e alle sue "fissazioni". E' ormai assodato che l'avena sia l'alimento principe per il cavallo, a parte il fieno e l'acqua, ovviamente.
E' ancora molto radicata la convinzione che l'avena "scaldi" mentre sappiamo che non e' vero. Ecco il motivo per cui la razione, generalmente, viene composta con avena, orzo e mais. Meno usato e' il frumento, mentre in realta' va bene anche lui, nelle dovute proporzioni, visto il contenuto di amidi. Esattamente come per gli altri, in ogni caso. Sul grano (frumento) ci sono in giro un sacco di leggende metropolitane. Molti, specialmente i vet, lo sconsigliano per la sua, supposta, scarsa digeribilita'. In realta' si riferiscono a studi condotti all'estero e poi tradotti in italiano dove TUTTE le granaglie sono definite come "grano". Ovviamente, se paragonati all'avena, hanno una digeribilita' inferiore, questo e' il fatto.
Discorso a parte e' l'olio. Va benissimo, ma va utilizzato con estrema attenzione. Bisogna tener presente, soprattutto, che il cavallo va lentamente abituato alla digestione dell'olio. Quindi va somministrato partendo da piccole quantita', 10 g al giorno, per poi lentamente aumentare. Da non dimenticare che, da un profilo energetico, 300 g di olio equivalgono a 1 Kg di avena. Una curiosita', la massima somministrazione di olio a cui sono arrivato e' stata di 1 Kg al giorno. Un'ultima cosa, l'olio fa ingrassare il cavallo.

Per Zelenca:

grazie per la tua offerta pubblicitaria. Nel post precedente ci sono un po' di spiegazioni, le puoi prendere li. Posso aggiungere che la confezione e' da 1 Kg e se ne danno 10 g al giorno. In pratica sistenare la razione costa 30 cent al giorno. Questa quantita' bilancia circa 10/12 Kg di razione di fieno e granaglie.
Secondo me questo prodotto va bene anche per i carsiani. Infatti, nel mio libro e' spiegato, il bilanciatore interviene sui micro elementi e sulle vitamine, non sui macro elementi, Ca, P, Mg, che vanno sistemati a parte. Anche i fieni delle tue parti presentano le stesse eccedenze e le stesse carenze dei nostri, ecco perche' penso vada bene.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zelenka



Registrato: 12/08/08 15:29
Messaggi: 291
Residenza: Slovenia

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 5:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alberto, hai forse fatto qualche esame del fieno carsico? Mi interesserebbe sapere i valori. Ho in piano di portare il nostro fieno/erba in analisi in futuro. Per ora pero sto cercando di trovare qualche esame "gia fatto".

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
zelenka



Registrato: 12/08/08 15:29
Messaggi: 291
Residenza: Slovenia

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 5:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Potresti aggiungere anche la Ca:P per favore?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 11:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi dispiace, ma non ho esami di fieno carsico. Quello che posso dire e' che tutto il sud Europa ha, con qualche variabile, caratteristiche simili. Ovviamentew parlo dei micro elementi. Vale per la Spagna, Portogallo, Francia e Italia. Credo che la Slovevia non si discosti dai valori medi.

Il rapporto Ca/P nel bilanciatore e' di 2:1, nella norma. Le % relative sono 9,5% e 4,5%. Cio' significa che somministrando 10 g di bilanciatore forniamo circa 1 g di Ca e 0,5 g di P, direi poco influente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
§Julia§



Registrato: 06/08/07 15:08
Messaggi: 41
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Ven Dic 11, 2009 12:13 am    Oggetto: Rispondi citando

Alberto ha scritto:

E' ormai assodato che l'avena sia l'alimento principe per il cavallo, a parte il fieno e l'acqua, ovviamente.


Va bene, allora proverò con fieno, acqua, avena ed integratore. Grazie mille Alberto...
Fra qualche mese magari scriverò sul forum come va la situazione Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Ven Dic 11, 2009 1:09 am    Oggetto: Rispondi citando

§Julia§ ha scritto:

Va bene, allora proverò con fieno ...

Occhio che dalle tue parti c'e' molta sulla. A prima vista sembrerebbe un fienaccio, ha steli molto grossi, in realta' si tratta di una leguminosa abbastanza proteica, arriva al 14% di proteina grezza sulla s.s.
Top
Profilo Invia messaggio privato
§Julia§



Registrato: 06/08/07 15:08
Messaggi: 41
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Ven Dic 11, 2009 1:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Alberto ha scritto:

Occhio che dalle tue parti c'e' molta sulla.

Si, conosco la sulla, anche dal punto di vista "botanico" (sono laureata in Scienze Naturali). Effettivamente è abbastanza "visibile" nel fieno che c'è nel nostro maneggio (riconosco le infiorescenze), ma questo è il fieno che ho a disposizione. Non ho la possibilità di fare delle analisi del fieno, non saprei neanche dove recarmi... Ad ogni modo, posso bilanciare le proteine in altro modo (toglierle da qualche altra parte)? Non so, magari prediligendo un cereale piuttosto che un altro...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alberto



Registrato: 09/04/06 12:50
Messaggi: 518

MessaggioInviato: Ven Dic 11, 2009 1:43 am    Oggetto: Rispondi citando

No, purtroppo, l'avena e' un cereale che ha circa l'11, 11,5% di p.g.
Forse le polpe di barbabietola disidratate, se le trovi, un po' ti aiutano, hanno circa l'8% di p.g.
A questo punto e' giusto togliere l'avena e mettere in sostituzione le polpe, 1/2 Kg (devi metterle in acqua prima di somministrarle, almeno 15/20 minuti).
Puoi aggiungere un po' di paglia ? ne hai ? Se togli un 20% di fieno e lo sostituisci con la paglia dovresti riuscire a bilanciare abbastanza bene la razione. Sempre che non sia un problema il reperirla.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zelenka



Registrato: 12/08/08 15:29
Messaggi: 291
Residenza: Slovenia

MessaggioInviato: Ven Dic 11, 2009 12:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alberto ha scritto:
Mi dispiace, ma non ho esami di fieno carsico. Quello che posso dire e' che tutto il sud Europa ha, con qualche variabile, caratteristiche simili. Ovviamentew parlo dei micro elementi. Vale per la Spagna, Portogallo, Francia e Italia. Credo che la Slovevia non si discosti dai valori medi.

Il rapporto Ca/P nel bilanciatore e' di 2:1, nella norma. Le % relative sono 9,5% e 4,5%. Cio' significa che somministrando 10 g di bilanciatore forniamo circa 1 g di Ca e 0,5 g di P, direi poco influente.


Secondo me non puoi generalizzare e dire che tutto il sud Europa ha caratteristiche simili. Gia da noi in Slovenia, che e molto piccola, ci sono molte differenze - vicino a Jesenice c'e troppo ferro ed i cavalli ne risentono moltissimo, sul Carso c'e davvero molto calcio, invece vicino a Logatec c'e ne pochissimo... e non "possiamo" usare integratori uguali.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



I macro elementi sono molto importanti - se il fieno carsico ha molto calcio, allora e ovio, che me ne serve meno nel integratore - e piu Mg. Troppo calcio ostacola l'assorbimento del magnesio e degli micro elementi Cu, Zn, Mn, J.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Governo e addestramento Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 2 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.486