Indice del forum

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Cleo
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> I nostri cavalli: chi sono e cosa fanno
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Mar 29, 2017 4:59 pm    Oggetto: Ads

Top
GeG



Registrato: 05/01/10 20:06
Messaggi: 586
Residenza: Toscana (LI)

MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 10:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cleo.. posso essere schietta?
Questo accade quando si tiene il cavallo scalzo senza aver capito almeno i concetti fondamentali.. e non capisco come possa passare tutto questo tempo e non essersi ancora fatti un'idea di come dev'essere "fatto" un piede sano e di come gestirne uno che non lo è..
C'è un motivo per cui i ferri hanno "tolto" subito la zoppìa.
Come c'è un motivo per cui riferrare, rispetto all'effettivo recupero della salute dei piedi, è la cosa sbagliata.
Ma il vet ci fa una gran bella figura, il maniscalco pure, il cavallo sicuramente ha un certo sollievo ed il proprietario si sente subito più tranquillo.
Rotazione di 1 grado.. Vabbè.. Causa dell'attacco? ...

Cleo.. e chiunque legga, il barefoot non dev'essere una sfida con il mondo, non si deve "tener duro" per poter dimostrare agli altri quanto è ganzo andare a giro con il proprio cavallo a piedi nudi.. o perchè è banalmente più comodo non dover chiamare il maniscalco ogni 45 gg a rimettere i ferri.
Si deve sferrare (o decidere di non ferrare) perchè si è consapevoli dei danni che la ferratura effettivamente comporta e delle potenzialità che hanno dei piedi SANI senza ferri, oltre che del beneficio che tutto l'organismo del cavallo ne trae. E se non sono piedi sani si deve esser disposti ad arrovellarsi il cervello a capire perchè non lo sono e lavorarci su, nell'ottica di preservare al meglio ed il più a lungo possibile il proprio cavallo.
.. io almeno la vedo così ..
Non dico che sia facile, non dico che ogni volta "resistere" e non ferrare a prescindere da tutto sia la cosa più "giusta", ma lascia un po' di amarezza leggere (e non è solo riferito a te Cleo, non prenderla sul personale.. ce ne sono tanti) che le persone si arrendono alla presunta evidenza che con i ferri si son risolti i problemi del cavallo. Almeno l'impegno in tutto questo tempo di studiarsi un po' la faccenda.. e quindi l'onestà (con sè stessi) di ammettere che scegliendo di ferrare si sceglie di scendere a compromessi.. a discapito di un'attenzione maggiore alla salute del proprio animale.. almeno questo sforzo accidenti.. al nostro cavallo glielo dobbiamo Confused

_________________
Giulia
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ipparco



Registrato: 07/06/08 13:32
Messaggi: 280
Residenza: Modena

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 9:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Aggiungo una cosa: sull'anteriore sinistro, il grado (forse anche 2 o 3) di rotazione c'era già alle foto del 3 agosto, non era una conseguenza dell'attacco di laminite..
Top
Profilo Invia messaggio privato
cleo



Registrato: 10/10/07 11:35
Messaggi: 77
Residenza: valle d'aosta

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 11:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Ipparco posso chiederti spiegazioni migliori? purtroppo non ho piu fatto foto ai suoi peidi in tutto questo periodo... a vedere le foto 'vecchie' qui sul sito ora mi sembravano migliorati. Puo essera bbia avuto una laminite prima che l avessi io e quindi senza accorgermene mai?! c

Geg se ho sferrato non era per risparmiare ecc. si ho letto tutto cio che implica una ferratura e questo mi ha spinto a sferrare. è sempre stata pareggiata... da un maniscalco che comunque ha sempre appoggiato la mia ipotesi di tenerla scalza. Io abito lontano da tutti e da tutto, e non è facile trovare qualcuno che venga a pareggiare ecc. gia trovare un veterinario non è immediato! NOn è stata una scelta buttata a caso quella di lasciarla scalza..... ma ora dopo questo problema non potevo esser di certo io a dire al veterinario e al maniscalco che il cavallo puo stare scalzo e bla bla bla.... sono un incompetente dovro fidarmi di qualche esperto? La lasciavo aggravare? Mgari ora è cosi... il futuro chissa.... adesso seguo una cura, poi vedremo il da farsi.
Non è che cleo è stata bbandonata a se stessa cercando di risparmiare sulla sua gestione questo che sia chiaro. Ho cercato per lei un paddock grande, una stabulazione per il piu possibile naturale, pascoli ecc. E i piedi sono sempre stati pareggiati mensilmente. Anzi è stata comunque una scelta piu difficile perchè per uscire in passeggiata tutti sanno che avere "4 ferri" rende la cosa piu semplice che non stare a vedere e sondare i terreni, controllare i km percorsi ecc ecc ecc. Ho fatto tutto cio. Saro anche inesperta. certo lo ammetto. ma non mi sono mai improvvisata, ed è per questo che ora ho seguito le indicazioni che mi sono state date dal vet e maniscalco.
Le cause dell'attacco non si è capito... ci penso da giorni ma non ne vengo a capo, solo varie ipotesi.
Non affermo che i ferri risolvano tutti i problemi.... probabilmente ora era l alternativa migliore per lei, non lo so. L importante è che migliori e che recuperi, con tutto il tempo che le servirà.... poi il futuro lo valuteremo.
per me sono stati giorni bruttissimi, di sconforto e lacrime proprio perchè tengo a lei tantissimo!

Ho scritto velocemente mi scuso per gli errori. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ipparco



Registrato: 07/06/08 13:32
Messaggi: 280
Residenza: Modena

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 12:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Certo
Se osservi questa foto

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


noterai che la muraglia non è dritta da cima a fondo, ma piega leggermente in fuori. Questo vuol dire che la muraglia era già stata allontanata leggermente dal triangolare, vuoi per un pareggio inadeguato, per una laminite subacuta, per un atterraggio di punta o chissà cos'altro.
Quella "rotazione" rilevata sulle lastre era già presente quando è stata fatta questa foto, perlomeno sul sinistro. Il destro dalle foto non sembra presentasse lo stesso problema, ma è difficile da dire dalle foto quando la deviazione è di piccola entità.
Peraltro, un grado di divergenza tra muraglia e triangolare di norma non viene nemmeno preso in considerazione come rotazione perchè nel cavallo domestico purtroppo è quasi inevitabile che la connessione laminare non sia perfetta al 100%.

Quello che fa specie a noialtri è che la laminite è uno dei tipici problemi per cui si consiglia di SFERRARE, in quanto è strettamente legata a problemi circolatori, e quindi il ferro è di ostacolo alla guarigione, anche perchè scarica il peso del cavallo su una muraglia che invece dovrebbe essere scaricata il più possibile.
Se ti va, leggiti questa paginetta che ho scritto l'anno scorso, in cui spiegavo a grandi linee l'approccio "barefoot" alla laminite:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Dovresti capire perchè l'idea di ferrare un cavallo laminitico a noi pare sbagliata.
Questo non vuole essere una critica nè a te nè ai tuoi vet e maniscalco, che sicuramente state cercando di fare tutti il meglio per la cavalla, ma sarebbe bello se ogni tanto ci si mettesse in discussione e si ragionasse con calma sul da farsi senza ricorrere subito alle soluzioni "tradizionali".
Comunque, in bocca al lupo a te e alla cavalla, Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
GeG



Registrato: 05/01/10 20:06
Messaggi: 586
Residenza: Toscana (LI)

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 1:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Cleo.. immagino che tu abbia passato dei brutti giorni con la cavalla sofferente e non metto in dubbio che tu tenga a lei. Mi dispiace in ogni caso che la cavalla sia stata male e che tu ti sia trovata in questa situazione..
Ciò non toglie che probabilmente quanto hai fatto in questi anni per permettere alla cavalla di stare scalza e di starci davvero bene non basta.. Non conta purtroppo con quanto "impegno" facciamo le cose, se queste comunque non son fatte bene non aiutano quanto potrebbero.
Già il fatto che il pareggio mensile fosse fatto da un maniscalco lascia molti dubbi.. non riguardo alla tua premura nei confronti della cavalla ma riguardo all'aiuto che questi pareggi potevano dare alla corretta riabilitazione del piede. Dubbi che si fanno più forti anche guardando le foto delle pagine precedenti..
Io non conoscevo questo album e in effetti non conosco la tua storia.
Non posso e non voglio assolutamente giudicarti come persona (metto in chiaro anche questo) ma vorrei puntualizzare, per te e per tutti, che l'impegno e la "buona volontà" non bastano.. Bisogna rivalutare attentamente ogni cosa, alimentazione e pareggio prima di tutto. E sicuramente diventa un'impresa quando non si è affiancati da professionisti competenti davvero (per quanto riguarda anatomia-fisiologia-patologia del piede equino, del piede scalzo se vogliamo.. come se fosse diverso da uno ferrato) .. purtroppo Clarice ne sa più di chiunque altro su situazioni di questo genere Sad
Però bisogna, secondo me, far lo stesso lo sforzo mentale di andare avanti per conto proprio, cercando informazioni e documentandosi il più possibile .. visto che materiale se ne trova in abbondanza ormai. Il dubbio che tu non ti fossi informata deriva dal fatto che tu avessi "creduto" (o comunque l'impressione che avevi dato era quella) che la ferratura avesse effettivamente risolto il problema nell'immediato e che avrebbe portato a guarigione la tua cavalla.
Il ferro sicuramente NON è l'alternativa migliore per lei. Ma mi auguro che recuperi bene anche così visto che l'entità del danno per ora sembra minima, da quel che hai riferito.
Tieni però ben presente che ferri o non ferri il problema si può ripresentare, specialmente se non avete chiara la situazione.. Sad quindi allerta, veramente.. la laminite non è come prendersi una volta l'influenza Confused (e mi permetto di dire questa banalità perchè ho letto una volta una tizia che affermava che il suo cavallo "aveva preso la laminite" !!)

_________________
Giulia
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
cleo



Registrato: 10/10/07 11:35
Messaggi: 77
Residenza: valle d'aosta

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 2:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ipparco
Grazie mille il link è molto interessante... ne faro tesoro
credo che tu abbia centrato in pieno.... io non ho detto nulla ma in effetti la rotazione minima è solo sull anteriore sinistro, quello della foto. Discutendo con il mio maniscalco che me la segue da quando è da me dice che di certo non ha mai avuto piedi 'belli' anche per i suoi appiombi non di certo perfetti ma non si ricorda cambiamenti avvenuti ultimamente .... quindi... ne deduco che lei sia sempre stata cosi, o almeno da quando è con me.....
La mia scelta... che poi scelta non è stata di riferrare è dovuta all urgenza di affrontare la cosa, che come si sa, prima si interviene e meglio è. Ho chiamato due veterinari, il primo addirittura aveva visto un lieve stiramento del tendine flessore, pensava il problema fosse li. metre il secondo comunque piu attento con una lunga visita e lastre ha fatto la sua diagnosi. Evidentemente il tendine era leggermente gonfio per via dell infiammazione (ora scomparso). La mia è stata un urgenza da affrontare il prima possibile, probabilmente fossi vissuta a Milano (per fare esempio eh) avrei avuto scelte di professionisti diversi... e forse le scelte sarebbero per cui state diverse.
Sono molto confusa a riguardo, proprio perchè tanti anni fa avevo gestito una cavalla con laminite molto grave (non mia) che con cleo ho sempre preso la cosa molto seriamente sia sul piano 'gestionale' che sul piano 'alimentare'. Ok è un po grassa, come la maggior parte degli avelignesi ma non credo sia stato il fattore scatenante. forse al massimo una concausa....
Cambi di alimentazione non ce ne sono stati, l alimento con fieno e erba, ed è stata abituata a mangiarla gradualmente ecc. e per di piu ora i pascoli quasi autunnali qui sono piu poveri, l erba rimasta è quella meno appetibile ecc. Insomma..... l unica cosa che mi è venuta in mente è un eccessiva pressione 'meccanica' . i giorni precedenti ero uscita con lei, io a piedi per via del mio mal di schiena, e il terzo giorno al rientro l ho vista stanca. Per questo appena arrivati a casa le ho fatto docciato bene gambe e piedi. Il giorno dopo mostrava lievissima zoppia (sabato) e cosi le ho docciato ancora molto i piedi e domenica un po peggio, sicchè lunedi ho chiamato maniscalco e vet. Io ho collegato il tutto a questo... altri motivi non riesco a vederli. QUando avro le radiografie le postero!
Sono ancora scombussolata.... so che se cammina meglio è solo effetto dei ferri e non della sua guarigione, questo è chiaro ed è il suo recupero che mi preoccupa anche se ora non zoppica piu e il vet verra molto presto a rivederla e che ... forse vedendomi piangnucolare mi ha assicurato una sua totale ripresa.
Non capendo le cause pero ho paura a 'risbagliare ' qualcosa che non so cos'è. NOn so se capite il discorso un po contorto. Ora cleo è a dieta.... di certo perdere dei kg male non le fa, anzi.

Geg
Capisco cio che dici, hai ragione... uno puo fare del proprio meglio ma non è abbastanza, io leggo tanto, se ho voluto sferrare non è perchè ho parlato con qualcuno ma perhcè ho LETTO e LETTO. Anzi, per dire il vero i pochi cavalieri che conosco non sono di certo favorevoli, per cui non parlo con nessuno se non qui sul forum
Wink
Quindi oltre al documentarsi, alla gestione corretta, all alimentazione corretta, ai professionisti favorevoli, ci va anche una buona risposta del cavallo, della sua anatomia ecc. tutto l insieme di questo è per me duro! Abitando qui.... molte scelte sono quasi forzate.
Ora il mio pensiero è che si risolva al migliore dei modi. Il non sapere la causa precisa alimenta la mia ansia sul 'futuro'.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cleo



Registrato: 10/10/07 11:35
Messaggi: 77
Residenza: valle d'aosta

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 2:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

no mi sono confusa.... anteriore destro! bè....... la prossima visita avro le lastre in mano e saro piu calma per ascoltare meglio il veterinario e scrivero i gradi con precisione
Top
Profilo Invia messaggio privato
GeG



Registrato: 05/01/10 20:06
Messaggi: 586
Residenza: Toscana (LI)

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi rendo conto delle difficoltà..

Senti io però non ho capito bene cos'è successo allora alla tua cavalla, ti va di spiegare meglio il quadro generale (tipo se la cavalla aveva già problemi di fondo, era sensibile ai piedi o addirittura dolorante.. da sempre o da un determinato periodo di tempo.. a uno o tutti i piedi..) e cosa ha determinato l'urgenza? I sintomi quali erano esattamente?

_________________
Giulia
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
cleo



Registrato: 10/10/07 11:35
Messaggi: 77
Residenza: valle d'aosta

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 4:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

La cavalla prima non presentava sintomi, è sempre sta piu attenta sulle pietre, ultimamente non essendo piu tanto uscite per causa mia era piu sensibile, ma non vuol dire che zoppicasse. siamo uscite mercoledi, giovedi e venerdi, io a piedi quindi solo al passo, strade miste, asfalto, erba e ciotoli. Al rientro di venerdi l ho vista stanca, ma pian piano siamo rientrate, le ho lasciato la lunghina molle di modo che scegliesse lei dove camminare e come, e cosi è stato, ha preferito ovviamente terreni morbidi, sicuramente mi faceva strano vederla piu stanca del solito ed è per questo che a casa l ho docciata molto. poi nulla, l ho lasciata che camminava bene nel suo paddock. Il giorno dopo zoppicava leggermente, sull anteriore, ho controllato i piedi, puliti, bagnati, analizzati, ma non capivo,
nulla mi pareva cosi dolorante, per questo ho pensato ai tendini acnhe se noon erano gonfi, ma soprattutto al fatto che si fosse stancata, una sobbattitutra... domenica un po peggio e lunedi il maniscalco è venuto, di seguito il primo veterinario e poi il secondo nei giorni successivi, lunedi la cavall non appoggiava nemmeno piu l anteriore destro. Il giorno dopo con antinfiammatorio andava un po meglio ma non granche. (ma si pensava al tendine)
il veterinario che ha fatto la diagnosi laminite l ha analizzata attentamente, segni evidenti sullo zoccolo non ce n erano. di certo cleo ha sempre avuto una suola piuttosto piatta, di certo la linea dello zoccolo non è mai stata granchè. Ma con lastre alla mano la diagnosi è stata piu certa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cleo



Registrato: 10/10/07 11:35
Messaggi: 77
Residenza: valle d'aosta

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 4:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

ho scrito velocemtne, l anteriore destro era il piu dolorante, lunedi lo teneva alzato, ma anche il sinistro era un po dolorante, ma meno
Top
Profilo Invia messaggio privato
GeG



Registrato: 05/01/10 20:06
Messaggi: 586
Residenza: Toscana (LI)

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 5:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se la diagnosi si basa praticamente solo sulle lastre e le lastre confermano che la rotazione individuata dal vet corrisponde al cambio d'angolo della muraglia che ti ha indicato Ipparco io penso proprio che il vet abbia toppato.. poi potrei benissimo sbagliare, ma la laminite che come stato patologico acuto determina una rotazione del triangolare mi risulta manifestarsi in modo molto più grave.
Potrebbe piuttosto celarsi uno stato infiammatorio generalizzato legato al sovrappeso e all'alimentazione forse eccessiva (considerando che è un avelignese) ... e magari una stimolazione maggiore in seguito alla passeggiata potrebbe aver smosso qualcosa.. Ma parlar di laminite visto cosa intende generalmente con laminite un veterinario, così a orecchio, mi sembra eccessivo.. boh. Se quando hai le lastre hai voglia di postarle volentieri, forse ci rendiamo meglio conto di cosa può aver visto il vet..
La sobbattitura è stata presa in considerazione? Se sì, come mai l'ha scartata? Il vet ha usato le pinze per sondare la suola? Cos'ha rilevato?
E hai notato differenze tra terreno morbido e terreno duro?

_________________
Giulia
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
sputnik



Registrato: 23/12/10 19:09
Messaggi: 60

MessaggioInviato: Mar Set 13, 2011 10:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Topic interessante

Un grado di rotazione. Misura veramente piccola per far si che sia con esattezza laminite...penso io. Un grado rispetto a cosa? Praticamente possiamo affermare che se facessimo delle lastre a tutti i nostri cavalli (mi ricollego ad Ipparco) chi piu' chi meno sarebbero tutti in laminite.....il che non mi meraviglia...

Suola piatta e problemi di gestione come problemi legati tra loro e insolvibili neppure...

Il ferro e' la miglior soluzione temporanea, dipende dai punti di vista. Ma non risolve il problema del perche' e' andata in laminite. Hai parlato di dieta prima, quando spiegavi le soluzioni adottate dal veterinario, oltre alla ferratura correttiva. Che tipo di dieta?

Il veterinario ed il maniscalco cosa ti hanno detto a proposito, perche' ha avuto un attacco di laminite?

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
cleo



Registrato: 10/10/07 11:35
Messaggi: 77
Residenza: valle d'aosta

MessaggioInviato: Mer Set 14, 2011 9:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Allora, onde evitare di dire cavolate sul grado di rotazione aspetto le lastre, mi pareva al telefono mi avesse detto un grado ma ammetto che ero cosi in 'botta' per la notizia che potrei avere sbagliato. quindi aspetto le lastre e le posto Wink
si hanno usato le pinze per sondare la suola ed era UN PO dolorante, ma come dice il mio maniscalco che è stato il primo ad arrivare e anche lui aveva usato le pinze non aveva notato nulla. Mi aveva detto laminite NO, perchè quando pinzi un cavallo con la laminite ha un dolore terribile!
Poi il vet ha rifatto la prova in mia presenza e lei era dolorante ma non esageratamente. ma la zoppia era grave! e camminava proprio sulle uova. Il destro soprattutto ma anche il sinistro era infiammato. Sobbattitura scartata valutando bene il piede e la suola. Lui non avendola mai vista prima e non sapendo che cleo ha sempre avuto la suola piatta e dei piedi non troppo belli ha subito detto che poteva essere laminite.... Ha poi anestetizzato il piede e cleo ha camminato bene. conferma per cui il problema era li. E poi le lastre con l esito....
Il giorno dopo il maniscalco è venuto a ferrarla e li si è visto il leggero distacco leggero della muraglia. Cosa che giorni prima quando era venuto non c'era.
Il maniscalco non si spiega questa laminite... Non crede troppo al solo fatto che è sovrappeso. Forse perchè sa quanto e cosa le do da mangiare. NOn che sia magra per carita, ma al massimo ho abbondato di fieno, certo lavora molto poco ma ha un paddock molto grande e un tondino dove di tanto in tanto la faccio un po correre e dove non ha MAI mostrato zoppie.
Insomma il vet dice che è troppo grassa, il maniscalco trova strano sia questo il motivo. QUindi.... cosa è successo non si è capito. E sarebbe essenziale per non commettere gli stessi errori da parte mia ecc.
Ora è a dieta... solo fieno (in realta come prima :/) vietata erba e ovviamente mangimi (che non ho mai comprato). Solo devo darle molto meno per farla dimagrire... ma quanto meno?
Rolling Eyes
ieri sera cleo sgroppava e trottava attorno al cane, questo mi fa ben sperare... anche se so che lo fa perchè è ferrata, e quindi so che la sua condizione di salute è un "po falsificata".
Vorrei pero sapere i motivi di questo attacco............ sarebbe importantissimo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cleo



Registrato: 10/10/07 11:35
Messaggi: 77
Residenza: valle d'aosta

MessaggioInviato: Mer Set 14, 2011 9:47 am    Oggetto: Rispondi citando

altra cosa ch emi è venuta in mente, vedendola camminare sulle uova, analizzando i suoi piedi e vedendola in sorappeso il veterinario pensava ad una situazione ben piu grave. Dopo le lastre difatti ha detto che le lastre erano molto meglio di come poteva sperare. E da ciò ha detto che si riprenderà totalmente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cilla



Registrato: 30/06/11 10:49
Messaggi: 98
Residenza: Liguria

MessaggioInviato: Mer Set 14, 2011 9:56 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao cleo, mi dispiace molto per la tua cavalla ma vedrai che si riprenderà presto! Posso chiederti Val D'Aosta di dove? Il mio compagno è valdostano (l'ho importato! Cool ) e siamo spesso su (e che bei posti che avete per andare a cavallo....), conosco un ragazzo di Gressan che ha i cavalli scalzi...questo non per spingerti a sferrare di nuovo per carità, credo tu abbia fatto la cosa che ritenevi migliore per la cavalla in quel momento, è solo per dirti che non tutti i cavalieri valdostani remano contro!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> I nostri cavalli: chi sono e cosa fanno Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.461